martedì 18 settembre 2012

Fornetto Versilia




Qualche mese fa, mio marito mi ha regalato il fornetto Versilia, mi ha resa proprio felice, perchè era un po' che lo cercavo visto che il mio primo fornetto, in materiale anti aderente si è rovinato. Questo nuovo è in alluminio. In questa pentola, la chiamo così, perchè ha proprio la forma di una pentola con tanto di coperchio, ci si può cuocere di tutto. Mi stavo dimenticando di specificare che il coperchio è dotato di fori. In dotazione c'è anche uno spargi fiamma. Ho sempre desiderato possederne una, perchè mi ricordavo, che mia nonna Cesarina ne aveva una, e ci cuoceva una Torta di Burro (versione ciambella) fantastica ma soprattutto buonissima. Chissà che fine avrà fatto quel fornetto Versilia! Un giorno, passeggiando fra le bancarelle di un mercato, eccolo là un fornetto Versilia o pentola che sembra abbandonato tra tutte le pentole moderne; lo compro immediatamente, faccio la spesa e a casa preparo subito la mia prima Torta di Burro a ciambella sul fornello invece che nel forno. Mi sto perdendo nel mare dei ricordi, ora ritorno al presente. La pentola va sempre accuratamente imburrata e infarinata prima di introdurci gli impasti. Si può imburrare anche il coperchio: il burro con il calore si scioglie e cola sulla superficie del dolce dandogli un sapore particolare. Comunque non è obbligatorio imburrare il coperchio. La cottura deve avvenire seguendo delle regole scrupolose, perchè è facile bruciare l'interno del dolce o il fondo. Bisogna posare lo spargi fiamma sul fornello del caffè (il più piccolo), con la parte concava rivolta verso l'alto, lo si preriscalda per qualche minuto. Si versa l'impasto e si chiude la pentola con il suo coperchio e la si posa sopra allo spargi fiamma. Per i primi 5 minuti la fiamma deve essere al massimo poi si abbassa al minimo per circa un'ora. Controllare la cottura, facendo passare uno spiedino di legno da un foro del coperchio; se uscirà asciutto il dolce è pronto. Non aprire mai la pentola prima della prova spiedino, perchè il dolce potrebbe sgonfiarsi: Che orrore un dolce seduto! Credo di essermi dilungata un po' troppo nelle spiegazioni, ma  sono necessarie perchè spesso la pentola la vendono senza istruzioni per l'uso, e a volte si combinano i disastri. Parlo per esperienza. In questo tipo di pentola si può cuocere anche il pane, ciambelle salate ripiene e altro ancora. Prometto che inserirò altre ricette. Buon uso del fornetto Versilia.
ECCOLO QUI!


Le chicche di Barbara


2 commenti:

  1. ciao spero che mi risponderai anche se è passato molto tempo da quando hai scritto il post.
    sto cercando il fornetto e vedo che tuo marito ti ha trovato proprio l'originale!!!!
    puoi per favore indicarmi dove l'ha trovato perchè è veramente introvabile il Pardini che hai tu, ti lascio la mia mail grazie mille :)
    barbaracollini@yahoo.it

    RispondiElimina
  2. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina